Lo stato dell'arte del PCT nell'esperienza del Tribunale di Firenze

  mercoledì 24 aprile 2013 - 19:38:42 | Eurolegal.it

La digitalizzazione della giustizia non è più mera prospettiva ma una realtà tangibile.
A Firenze si è tenuto un convegno sul tema, a cui hanno partecipato giudici, avvocati, dirigenti amministrativi ed esperti il cui compito è proprio quello di aprire la strada a questo nuovo modo di fare giustizia.


Stampa veloce crea pdf di questa news

Finalmente il COA di Bari pubblica la versione completa del rendiconto finanziario 2012

  mercoledì 24 aprile 2013 - 16:25:06 | Eurolegal.it

L'Ordine degli Avvocati di Bari ha pubblicato oggi pomeriggio, dopo la consueta seduta consiliare del mercoledì, sul proprio sito web (sebbene non sulla homepage, come auspicavamo in questo post ed in quest'altro) il bilancio consuntivo 2012 completo delle relazioni del revisore contabile e del tesoriere, nonchè degli allegati.
Nella relazione del revisore contabile si legge:

In merito al risultato economico conseguito nel 2012 si osserva che l'andamento dei costi risulta essere in leggero incremento, in particolare per quanto riguarda le spese per le prestazioni istituzionali, per oneri tributari, degli oneri per il personale per l'adeguamento del T.F.R. e delle spese per l'acquisto di beni di consumo e servizi.
Va rilevato che alcuni oneri non sono immediatamente raffrontabili con quelli dell'esercizio precedente a causa della modifica intervenuta nella classificazione dei costi in seguito al cambiamento del piano dei conti.

ed ancora:

Va rilevato che nel presente esercizio, al contrario dei precedenti, risultano effettuati gli ammortamenti seppure limitatamente ai beni di nuova acquisizione; per gli altri beni non si è proceduto al computo delle quote di ammortamento, come negli anni precedenti, in quanto non è stata ancora avviata la procedura di ricognizione e inventariazione dei cespiti ammortizzabili, condizione necessaria ed essenziale per un corretto appostamento contabile di detti accantonamenti.
Risultano portate tra i costi le insussistenze attive derivanti dall'accertamento di entrate non più riscuotibili perchè derivanti da duplicazioni, errate imputazioni, o storni per partite inesigibili a seguito di accertamenti.

Il revisore contabile così conclude:

Nel raccomandare di procedere senza indugio alla inventariazione dei beni dell'ente, e alla conseguente redazione della Situazione Patrimoniale aggiornata, al fine di una corretta e veritiera rappresentazione della sua consistenza patrimoniale, il sottoscritto Revisore Unico Contabile esprime parere favorevole all'approvazione del Conto Consuntivo dell'Esercizio 2012 nonchè sulla destinazione dell'avanzo di amministrazione proposta dal Tesoriere.

Per una più agevole lettura dei prospetti di bilancio e dei partitari finanziari allegati (relativi ai contributi ad Enti ed Associazioni per eventi formativi degli iscritti e altre iniziative sociali, per attività di collaborazione e consulenza di altri professionisti e per spese di rappresentanza) rinviamo a questo documento che avevamo già linkato in questo post.


Stampa veloce crea pdf di questa news

Entrato in vigore il testo unico sulla trasparenza nella P.A.

  martedì 23 aprile 2013 - 13:22:18 | Eurolegal.it

E' il D.Lgs. 14 marzo 2013 n. 33 dal titolo "Riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicita', trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni", pubblicato in G.U. n.80 del 5.4.2013 ed entrato in vigore il 20 aprile scorso.
La sintesi dei contenuti del "Decreto Trasparenza" è in queste diapositive, le sanzioni sono elencate in questo schema. Il decreto è ispirato al Freedom of Information Act statunitense ed introduce anche da noi il principio dell’accessibilità immediata e totale agli atti della Pubblica Amministrazione a semplice richiesta. E' infatti stato introdotto il diritto di accesso civico, ovvero la facoltà per tutti i cittadini di accedere e liberamente consultare i documenti relativi all’attività della Pubblica Amministrazione. La richiesta di accesso civico è prevista come gratuita e deve essere presentata al responsabile della trasparenza dell’ente e comporta l’obbligo di pubblicare on line i dati, informazioni, documenti richiesti e di trasmettere gli stessi al richiedente ovvero comunicare al medesimo l’avvenuta pubblicazione con la relativa indicazione del collegamento ipertestuale a quanto richiesto.
Dobbiamo spiacevolmente constatare che l'Ordine di Bari, a tutt'oggi, è in ritardo con gli adempimenti tecnici richiesti dal D.Lgs. 33/2013, non avendo ancora dato piena e corretta attuazione alle nuove (e chiare) norme entrate in vigore tre giorni fa.

Stampa veloce crea pdf di questa news

Pubblicato dal COA di Bari un succinto estratto del rendiconto finanziario 2012 con tre sottoconti allegati

  lunedì 22 aprile 2013 - 16:10:57 | Eurolegal.it

L'Ordine degli Avvocati di Bari ha pubblicato sul proprio sito (sebbene non sulla homepage, come prescritto dal comma 3 dell'art. 18 del D.L. 22 giugno 2012 n.83 e come in questo post ci auguravamo facesse) un succinto estratto del rendiconto finanziario 2012 con tre sottoconti allegati (relativi ai contributi erogati per eventi formativi ed altre iniziative sociali, per attività di collaborazione e consulenza di altri professionisti e per spese di rappresentanza).
Nel detto rendiconto 2012 sono riportate le seguenti spese:
Cat.2 - Oneri per il personale in attività di servizio: € 502633,94
(così composto: stipendi ed altri assegni fissi al personale € 317186,95, compensi per lavoro straordinario € 19439,06, compensi per progetti generali dei dipendenti € 38000,00, quota annuale indennità anzianità dipendenti € 39927,40, oneri previdenziali ed assistenziali a carico dell'ente € 84708,52, assicurazione INAIL € 2478,41, corsi formazione per personale dipendente € 893,60).
Cat.3 - Uscite per l'acquisto di beni di consumo e servizi: € 356422,23
(così composto: acquisto libri, riviste, altre pubblicazioni e banche dati € 11698,05, spese per acquisto materiale di consumo, stampati, cancelleria e varie € 8236,53, spese di rappresentanza € 29345,97, spese per attività di collaborazione e consulenza di professionisti € 21405,86, manutenzione, riparazione e adattamento uffici e relativi impianti € 17668,17, spese postali e spedizioni varie € 43422,78, spese telefoniche e collegamenti telematici € 10396,61, spese tipografiche, stampati e pubblicità diverse € 24278,74, spese gestione sito web € 17206,20, spese gestione e-learning e formazione € 2973,19, manutenzione e riparazione macchine d'ufficio € 10967,19, spese custodia archivi € 22663,39, spese per pubblicita (L.67/87) € 12103,64, canoni noleggio fotocopiatori € 2687,19, spese gestione e assistenza servizi informatici € 29475,60, spese varie beni e servizi € 1947,68, compensi a mediatori organismo di mediazione € 80757,50, spese funzionamento organismo di mediazione e conciliazione € 4371,58, servizio elezioni Consiglio dell'Ordine € 4816,36).
Cat.4 - Uscite per prestazioni istituzionali: € 281659,00
(così composto: spese per convegni, riunioni e assemblee degli iscritti € 20182,77, iscrizione delegati congresso straordinario di Milano ed iscrizione Ordine di Bari e delegati congresso nazionale Bari 2012 € 45070,35, spese per la comunicazione e l'immagine della categoria € 1414,49, quote associative e di iscrizione ad Enti ed Associazioni € 137,20, contributi ad Enti ed Associazioni per eventi formativi degli iscritti e altre iniziative sociali € 94389,18, contributo Fondazione Scuola Forense Barese € 55000,00, spese per gestione difensori d'ufficio € 10164,00, spese per attività Comitato Pari Opportunità € 1784,08, spese per corsi organizzati dall'Ordine € 2229,50, contributi assistenziali agli iscritti € 1287,43, contributo Ordine di Bari al "fondo sostegno alla genitorialità assistita" € 50000,00).
Cat.8 - Trasferimenti passivi: € 248655,82
(così composto: contributo annuale Consiglio Nazionale Forense € 206153,82, contributo annuale Organismo Unitario Avvocatura € 42500,00).
Cat.12 - Acquisizioni di immobilizzazioni tecniche: € 44343,31
(così composto: acquisto di impianti € 7828,60, acquisto mobili ed arredi € 25704,51, acquisto macchine ufficio elettroniche € 10810,20).
Sono inoltre stati pagati per il Congresso nazionale forense 2012 € 160048,78 ed è stata impegnata la somma di € 425000,00 quale erogazione per il "fondo sostegno alla genitorialità assistita".
Per un confronto con il bilancio di previsione 2012 (e la relazione presentata in allegato ad esso dal Revisore contabile) rinviamo a questo post. Per un sunto del bilancio di previsione 2013 rinviamo invece a questo post.
E' interessante infine notare, nei sottoconti forniti dall'Ordine in allegato all'estratto del rendiconto 2012, la distribuzione dei contributi fra le varie associazioni forensi (ed altri Enti) e le spese di rappresentanza per le trasferte dei consiglieri.

Stampa veloce crea pdf di questa news

Emanato il decreto del CNF che istituisce lo "Sportello del cittadino"

  lunedì 22 aprile 2013 - 11:39:06 | Eurolegal.it

Nella seduta amministrativa del 19 aprile scorso il CNF ha approvato in via definitiva il regolamento che disciplina lo "Sportello del cittadino" che dovrà essere istituito presso ciascun Consiglio dell’Ordine entro e non oltre il 30 novembre 2013. Si tratta di un servizio di informazione ed orientamento rivolto ai cittadini per la fruizione delle prestazioni professionali specifiche e specialistiche offerte dai singoli avvocati iscritti all'Ordine e per l’accesso alla giustizia (con esclusione, però, di ogni attività di consulenza da parte degli addetti allo sportello, i quali dovranno essere inseriti in apposito elenco previa loro domanda all'Ordine di appartenenza). Il servizio è gratuito per i cittadini e gli oneri derivanti dall’espletamento delle attività dello sportello saranno posti a carico degli iscritti a ciascun albo ed elenco, nella misura fissata da ciascun Consiglio dell’Ordine, ai sensi dell’art. 29, comma 3 della legge 31 dicembre 2012, n. 247.

Stampa veloce crea pdf di questa news

Vai a pagina   <<        >>